Finlandia, Olanda, Francia - il RBI sarà presto sperimentato in Europa

In Finlandia, il primo ministro Juha Sipilä e la sua coalizione finlandese di centro destra, saliti al potere lo scorso aprile, hanno annunciato ai primi di luglio di voler provare l'esperienza del reddito di base incondizionato. In Olanda, all'ultimo consiglio comunale di Utrecht, Sinistra verde e il Partito Liberale Sociale erano d'accordo: la città sperimenterà, nel primo trimestre 2016, un RBI. Mentre in Francia, il 6 luglio 2015, il Consiglio Regionale dell'Aquitania ha votato all'unanimità una mozione del gruppo dei Verdi, per sperimentare sul territorio un adattamento del suo Reddito di Solidarietà Attiva (RSA) nella direzione di un RBI.

Helsinki
Helsinki/Finlandia

In Finlandia tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro età o condizione sociale, hanno il diritto alla garanzia del reddito. Questo reddito universale, pagato senza contropartite, basterebbe a vivere modestamente. I cittadini che desiderano avere un tenore di vita più elevato potranno certamente integrarlo facendo gli impiegati, gli artigiani e gli imprenditori. Questo stipendio universale sostituirà tutte le prestazioni sociali esistenti, comprese le pensioni di base. Certo, la Finlandia ha un PIL pro capite superiore a Germania e Francia. Ma il reddito di base sarà reso possibile anche da una significativa riduzione del numero di funzionari incaricati di gestire i programmi sociali.

Utrecht
Utrecht/Olanda

In Olanda, la città di Utrecht lancerà a breve, nel 2016, un esperimento che dovrebbe durare due anni. I partecipanti saranno divisi in cinque gruppi: il primo continuerà a ricevere le sue indennità regolari (da 900 a 1300 euro al mese), ma senza regole o contropartite, secondo i principi del reddito di base incondizionato. I partecipanti a questo gruppo manterranno questi soldi qualunque cosa accada, anche se ricevono altri redditi o trovano un nuovo lavoro. L'obiettivo è quello di valutare se i partecipanti siano disponibili o no a cercare o mantenere un lavoro, qualunque cosa succeda, quando le entrate mensili sono garantite. Un secondo gruppo, detto di controllo, manterrà le stesse regole di oggi. Un terzo resterà subordinato ai vincoli in vigore, tranne l'obbligo di ricerca attiva del lavoro. Lo stesso vale per il quarto e quinto gruppo, solo che il quarto gruppo riceverà 150 euro di bonus facendo due giorni di volontariato alla settimana, mentre quelli del quinto gruppo riceveranno il reddito automaticamente, ma lo perderanno se non svolgeranno opere di volontariato.

In Aquitania, tenuto conto della difficoltà di implementare un vero e proprio reddito di base su scala regionale, si tratterebbe di sperimentare il pagamento automatico e incondizionato del RSA (Reddito di solidarietà attiva ) a tutti gli attuali aventi diritto. Le regole di calcolo del RSA non cambiano. Per contro, i beneficiari non avranno più a che fare con tutti i passaggi per ottenerlo o per dimostrare la loro ricerca di lavoro. Tutti gli aventi diritto al RSA lo riceverebbero automaticamente, senza doverlo neanche chiedere (due terzi degli aventi diritto, attualmente, non lo esercitano per ignoranza, vergogna o paura di ispezioni burocratiche).

RSA Diagram
RSA inconditionnel

Immagini: Getty, revenudebase.info

<<   Next story

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <u> <strong> <cite> <code> <h3> <h4> <h5> <h6> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <p> <br> <style> <img>
  • Puoi citare altri posts usando i tags [quote].
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Dieses Formular unterwerfend, nehmen Sie unsere Vertraulichkeitpolitik an.
randomness