Unsere Aktivitäten

Hier erhalten Sie Informationen über die kommenden Aktivitäten von BIEN-Schweiz und über die nächsten Termine zum Thema Grundeinkommen.

Assemblea generale di BIEN-Svizzera

Disegno AG

L'Assemblea Generale ordinaria di BIEN si è svolta:

Sabato 7 Giugno 2014 alle 10:00

CSP Sala Fraternità Losanna, Place Arlaud 2

Nel pomeriggio è stata seguita da un incontro di presentazione e di animazione proposta da Generation-RBI, il gruppo d'azione romando per «l’iniziativa federale per un reddito di base» e membro di BIEN-CH.

Un buffet canadese è stato servito in questo frattempo : panini imbottiti, deliziose insalate ed altri piatti fatti in casa, accompagnati di bevande rinfrescanti che furono condivisi sulla terrazza.

Per gli amici del reddito di base, l'opportunità era troppo bella per non cogliere l'occasione per incontrarsi. Dunque sono venuti numerosi all'appuntamento! [+]

Generalversammlung Einladung / Invitation Assemblée Générale - 2013

Invitation pour l’Assemblée Générale 2013 de l’Association BIEN-Suisse Einladung zur Generalversammlung 2013 des Vereins BIEN-Schweiz

Samedi 1 juin, 10.00 heures / Samstag, 1. Juni, 10.00 Uhr
Lausanne, WWF, rue Dickens 6

AG [+]

Proposta collettiva indirizzata all’assemblea costituente vallese

633
Firme
draw me a constitution for the XXIe siècle

PER UN REDDITO DI BASE INCONDIZIONATO

PROPOSTA COLLETTIVA INDIRIZZATA ALL’ASSEMBLEA COSTITUENTE VALLESE

ILe/I sottoscritte/i abitanti dell Vallese domandano all’Assemblea Costituente di iscrivere nella futura Costituzione del cantone i seguenti articoli:

  1. Ogni abitante del Vallese ha diritto ai mezzi indispensabili che permettano loro di consurre un’esistenza degna e partecipare alla vita pubblica.
  2. Lo Stato provvede alla concretizzazione di questo diritto implementando un reddito di base incondizionato.

La protezione sociale in vigore è diventata inadeguata

  • sono apparse forme di lavoro precario, e gli amortizzatori sociali non sono più garantiti
  • l’invecchiamento della popolazione e la diminuzione degli anni di lavoro minacciano l'AVS e il 2° pilastro
  • una nuova classe di lavoratori poveri conosce l’insicurezza e sfugge alle maglie della protezione sociale
  • chi chiede protezione sociale affronta controlli umilianti sulla vita privata; 
  • con le sue multiple revisioni, il sistema sociale è diventato pachidermico, e malgrado ciò ancora insufficiente

Il Reddito di Base Incondizionato è versato

  • a tutta la popolazione regolarmente stabilita e di un ammontare sufficiente per permettere una vita degna;
  • agli individui, non ai nuclei familiari
  • senza tener conto di ogni altro elemento, di reddito o di fortuna
  • senza l’obbligo di accettare un impiego o di dover giustificare la propria incapacità di lavorare
  • senza l’obbligo di corrispettivi di alcun tipo

L'introduzione del reddito di base

Si farà pragmaticamente, attraverso una misura generale, o gradualmente, a integrazione delle assicurazioni federali esistenti, o attraverso altre riforme. [+]

Dichiarazione di intenti sul RBI dei candidati alle elezioni federali 2019

350
Riposte

Palais fédéral

Come candidati alle elezioni federali del 2019, questo sondaggio vi permette di esprimere la vostra posizione sul Reddito di Base Incondizionato (RBI). Il questionario è composto di cinque domande, e solo la prima è obbligatoria per partecipare. Comunicheremo i risultati del sondaggio presso i media, presso i membri della nostra rete, sui nostri siti Internet e sulle reti sociali.

Il RBI è un reddito versato senza condizioni né contropartita a tutti gli individui residenti in un paese, che può essere integrato da redditi di attività a scopo di lucro, o da qualunque altro reddito. Permette alla società di adattarsi a un mondo dove le macchine possono sostituire il lavoratore umano (altre info qui). Nel 2016, l’iniziativa federale per il RBI aveva già ottenuto l'adesione di quasi un quarto della popolazione.

Modulo per i candidati elettorali federali 2019 :

(bloccato)

Davos: i robot sostituiranno gli umani?

davos basic income dancing robot
Foto: Samuel Asuncion

La 46e edizione del World Economic Forum si è chiusa il 23 gennaio. Al cuore del dibattito, le minacce poste dalla 4a rivoluzione industriale sull'occupazione. L'economista del MIT Erik Brynjolfsson ha sottolineato che “ci dirigiamo verso un mondo dove ci sarenno molte più ricchezze e molto meno lavoro". L’Università ha pubblicato uno studio che rivela come il 47% dei posti di lavor negli Stati Uniti potrebero essere sostituiti dall'automazione da qui a venti anni. Un altro studio pubblicato del WEF mostra che l'intelligenza artificiale distruggerà 7,1 milioni di posti di lavoro nei prossimi cinque anni nelle 15 principali economie del mondo, contro solo 2 milioni di nuovi posti creati. [+]