Politica

Elezioni Federali 2019 – Risposte dei candidati su Reddito di Base Incondizionato

Palazzo Federale
edited image - orginal : Martin Abegglen

In vista delle elezioni federali, abbiamo proposto a candidate e candidati di prendere posizione sul Reddito di Base Incondizionato (RBI). 350 candidate/i ci hanno risposto.

A candidate e candidati sono state rivolte le cinque seguenti domande: Siete a favore o contrari al RBI ? Se sì, quale dovrebbe essere il suo ammontare? La sua modalità di finanziamento? Ed eventualmente, quali cambiamenti dovremmo prevedere per ammortizzatori sociali e la cassa disoccupazione?

Le risposte dei candidati, classificate per cantone, sono visibili in fondo a questa pagina. Gli elettori che vogliono la realizzazione del RBI in Svizzera potranno anche facilmente identificare, e includere nelle loro preferenze di voto, le candidate e i candidati che sostengono l’idea, e negare la propria preferenza agli altri. Votare per questa elezione federale è essenziale, perché la composizione del Parlamento influisce direttamente sulla sorte che riserverà a una prossima iniziativa popolare per l’introduzione del RBI. [+]

Comunicato stampa: I Verdi chiedono un'esperienza pilota della RBI a Ginevra

Comunicato stampa

L'UGUAGLIANZA SI OTTIENE ATTRAVERSO

REDDITO DI BASE INCONDIZIONATO

Il Partito Verde chiede l'istituzione di un progetto pilota per l'introduzione di una RBI nel cantone di Ginevra.

Mentre tre anni fa più di un terzo degli uomini e delle donne di Ginevra ha votato per il reddito di base incondizionato, la Svizzera Verde e BIEN-Svizzera, alla vigilia dello sciopero delle donne del 14 giugno, propone un progetto pilota per Ginevra: il reddito di base incondizionato RBI come strumento centrale per la parità.

La RBI non solo è un ottimo strumento per garantire una migliore ridistribuzione della ricchezza tra la popolazione, uomini e donne, ma permette anche di ripensare completamente il nostro rapporto di lavoro e di valorizzare le attività non retribuite, essenziali per la coesione sociale. La RBI permette così di conciliare meglio la vita professionale, la formazione, la vita familiare, la vita associativa e politica e il tempo libero per tutti. [+]

Un progetto pilota del RBI a Losanna!

Panorama de Lausanne

« Si è già sentita l’inevitabile obiezione “Ogni lavoro merita un salario, ma ogni salario merita un lavoro” . La proposta di un laboratorio losannese di prova sul RBI è comunque riuscita a farsi strada. L’idea: “studiare l'effetto che un reddito di base avrebbe su un campione di popolazione che già riceve denaro dallo Stato”, ha spiegato Léonore Porchet. Lo scopo era di “vedere quali sono le condizioni che sostengono, o al contrario scoraggiano, gli sforzi delle persone che beneficiano di aiuti sociali nella loro ricerca di attività remunerata », ha proseguito.

Il consiglio comunale di Losanna ha accettato la proposta del nostro amico e collega militante, il consigliere comunale Laurent Rebeaud, verde vodese. La Municipalità dovrà inserire un progetto-pilota di testare il reddito di base incondizionato (RBI). Léonore Porchet, presidente dei Verdi losannesi, ha brillantemente difeso la proposta davanti al consiglio comunale ed è riuscita a far sentire la sua voce. La sperimentazione è prevista su un campione di persone che già ricevono le prestazioni sociali. Esperienze analoghe sono d'altronde previste anche altrove nel mondo, come in Olanda o in Finlandia.

Un'esperienza di reddito di base incondizionata a Losanna, presto?

Il consiglio Comunale di Losanna ha ricevuto una proposta di sperimentazione di Reddito di Base Incondizionato (RBI).

Palais de Rumine à Lausanne

Laurent Rebeaud, consiglire comunale della città di Losanna, ha depositato il 6 ottobre 2015 un postulato che chiedeva alla Municipalità di lanciare uno studio sull'opportunità e la fattibilità di un'esperienza pilota di RBI su scala locale, analoghe a quelle lanciate in una trentina di città olandesi, in particolar modo Utrecht. [+]

Proposta collettiva indirizzata all’assemblea costituente vallese

213
Firme
draw me a constitution for the XXIe siècle

PER UN REDDITO DI BASE INCONDIZIONATO

PROPOSTA COLLETTIVA INDIRIZZATA ALL’ASSEMBLEA COSTITUENTE VALLESE

ILe/I sottoscritte/i abitanti dell Vallese domandano all’Assemblea Costituente di iscrivere nella futura Costituzione del cantone i seguenti articoli:

  1. Ogni abitante del Vallese ha diritto ai mezzi indispensabili che permettano loro di consurre un’esistenza degna e partecipare alla vita pubblica.
  2. Lo Stato provvede alla concretizzazione di questo diritto implementando un reddito di base incondizionato.

La protezione sociale in vigore è diventata inadeguata

  • sono apparse forme di lavoro precario, e gli amortizzatori sociali non sono più garantiti
  • l’invecchiamento della popolazione e la diminuzione degli anni di lavoro minacciano l'AVS e il 2° pilastro
  • una nuova classe di lavoratori poveri conosce l’insicurezza e sfugge alle maglie della protezione sociale
  • chi chiede protezione sociale affronta controlli umilianti sulla vita privata; 
  • con le sue multiple revisioni, il sistema sociale è diventato pachidermico, e malgrado ciò ancora insufficiente

Il Reddito di Base Incondizionato è versato

  • a tutta la popolazione regolarmente stabilita e di un ammontare sufficiente per permettere una vita degna;
  • agli individui, non ai nuclei familiari
  • senza tener conto di ogni altro elemento, di reddito o di fortuna
  • senza l’obbligo di accettare un impiego o di dover giustificare la propria incapacità di lavorare
  • senza l’obbligo di corrispettivi di alcun tipo

L'introduzione del reddito di base

Si farà pragmaticamente, attraverso una misura generale, o gradualmente, a integrazione delle assicurazioni federali esistenti, o attraverso altre riforme. [+]