Al 98% degli Svizzeri piace lavorare!

Termine:
Foto: Samuel Asunscion

Foto: Samuel Asunscion

Al 98% degli Svizzeri piace lavorare!

          Se il reddito di base incondizionato (RBI) fosse votato dalla popolazione, solo il 2% degli Svizzeri smetterebbe di lavorare, e solo l'8% prenderebbe in considerazione la possibilità a seconda delle circostanze.

Risultati sondaggio DemoSCOPE

Cara amica, Caro amico,

La campagna è iniziata ! Mercoledì 27 Gennaio 2016, una flotta dorata ha portato nella nostra capitale federale i risultati del primo sondaggio rappresentativo, che rivelano come il 98% degli Svizzeri continuerebbero a lavorare anche con il RBI. Il nuovo sito web initiative-revenudebase.ch è stato lanciato appositamente per la votazione e completa la nostra rete di comunicazione. Parlatene tra di voi, partecipate alla campagna per questo voto storico – e soprattutto, non dimenticate di votare SÌ il 5 Giugno 2016!

Riepilogo:

Buona lettura!

È confermato : voteremo il 5 giugno 2016

Il 27 gennaio 2016, il Consiglio federale ha comunicato l'oggetto delle votazioni del 5 giugno 2016 e l'iniziativa per un R.B.I. sarà nel programma. La campagna è dunque ufficialmente iniziata!

crowdfunding

Le reti di sostegno si organizzano e ricevono sempre più persone entusiaste all'idea di partecipare a questa storica campagna. Anche il nostro budget, indispensabile per finanziare il materiale di comunicazione e le nostre azioni sul campo, cresce grazie al vostro impegno. Ogni donazione conta, da quella mensile di 5 Franchi di Duccio a quella di 10.000 franchi fatta da Clemente! Non si dice forse che i grandi fiumi nascono da piccoli ruscelli?

A oggi, il successo della votazione è ancora molto incerto, perché tropppe persone ignorano ancora l'argomento. Queste persone, per giunta, sono vulnerabili alla disinformazione dei soggetti ostili alle libertà individuali. La nostra sfida è di arrivare al punto che la popolazione riceva un'informazione il più oggettiva possibile. Chiunque può contribuire, al riguardo: parlandone tra voi, inviando alla vostra cerchia di amici l’email di informazione che abbiamo redatto, condividendo le informazioni della nostra pagina facebook e invitando la vostra cerchia di amici a cliccare su « Mi piace » ,collaborando alle nostre azioni e prendendo parte al finanziamento partecipativo della campagna. [+]

Primo sondaggio rappresentativo sul RBI

Termine:

umano powerpoint BernFoto: Generation-Grundeinkommen

Mercoledì 27 gennaio, in occasione della comunicazione della data del voto, una Flotta dorata in sostegno al reddito di base si è recata a Berna. Gli attivisti sono arrivati su biciclette, risciò, una macchina Tesla e tricicli per bambini, tutti dorati per l’occasione. Hanno rivelato le percentuali del sondaggio commissionato dall’istituto Demoscope Research & Marketing. Questo sondaggio era stato effettuato su un campione di elettori nell'ottobre 2015. [+]

Davos: i robot sostituiranno gli umani?

davos basic income dancing robot
Foto: Samuel Asuncion

La 46e edizione del World Economic Forum si è chiusa il 23 gennaio. Al cuore del dibattito, le minacce poste dalla 4a rivoluzione industriale sull'occupazione. L'economista del MIT Erik Brynjolfsson ha sottolineato che “ci dirigiamo verso un mondo dove ci sarenno molte più ricchezze e molto meno lavoro". L’Università ha pubblicato uno studio che rivela come il 47% dei posti di lavor negli Stati Uniti potrebero essere sostituiti dall'automazione da qui a venti anni. Un altro studio pubblicato del WEF mostra che l'intelligenza artificiale distruggerà 7,1 milioni di posti di lavoro nei prossimi cinque anni nelle 15 principali economie del mondo, contro solo 2 milioni di nuovi posti creati. [+]

È nato un sito web per la campagna

Coltello svizzero nel cielo del Cervino

La campagna svizzera per il RBI ha lanciato un nuovo sito web dedicato esclusivamente all'iniziativa e alla votazione: initiative-revenudebase.ch. Grazie a un'interfaccia grafica moderna e attraente, presenta l'informazione essenziale sul reddito di base, l’iniziativa, l'argomento di base e le diverse reti svizzere di sostegno, tra cui in particolare: Initiative-Grundeinkommen a Basilea, Agentur[zum]Grundeinkommen a Zurigo, Forum-Grundeinkommen à Berna, Génération-RBI nella Svizzera Romanda, TiRBI in Tessin e BIEN-Svizzera.

Il sito per l'iniziativa si articola in quattro lingue: FR, DE, IT, EN. Permette ai cittadini svizzeri, e al resto del mondo, di informarsi e di sostenere l'iniziativa. Vi si può accedere anche dall'URL rbi2016.ch più corto e quindi pià facile da ricordare e condividere. Potete copiare questo indirizzo nelle vostre e-mail, messaggi sulle reti sociali e siti web, se volete contribuire alla visibilità del sito nei motori di ricerca. [+]

Témoignage chômeur

Termine:

Bonsoir,

Je viens témoigner sur l'absurdité du système actuel. [+]

Un numero di « A Contrario » sul reddito di base

È comparso il ventunesimo numero della rivista interdisciplinare di scienze sociali « A Contrario », interamente dedicato al reddito di base:

« Un reddito di base - una responsabilità civica »
(Un reddito di base - una responsabilità civica)br A contrario N°21, Serge Margel (dir.), 172 pagine.

Copertina del N°21 di A Contrario

Consultabile online su Cairn.info e in vendita su e-readers.ch. [+]

Il Consiglio degli Stati dice no al RBI

Alain Berset: Ciò che l’iniziativa propone, è di uscire da una logica assicurativa per dirigersi verso una logica di esistenza.

Com’era prevedibile, il Consiglio degli Stati ha rifiutato a sua volta l’iniziativa federale. Tra i vari discorsi, sottolineiamo che il Consigliere federale Alain Berset ha fatto notare come l’iniziativa proponga di « uscire da una logica assicurativa per dirigersi verso una logica di esistenza. ».

La Consigliera agli Stati Liliane Maury Pasquier ha dal canto suo dichiarato che « L’idea di concedere a tutte le cittadine e a tutti i cittadini un sussidio individuale, incondizionato e a tempo indeterminato (la durata di una vita) si distingue per la sua semplicità ed equità. L’idea è d’altronde già in corso di realizzazione in altri Paesi, in particolare in Olanda. In un momento in cui il lavoro retribuito è spesso messo sotto pressione, precarizzato, e quasi la metà degli attuali impieghi svizzeri rischiano di sparire nel prossimo futuro, il reddito di base incondizionato offre un orizzonte alternativo, possibile e credibile. Un progetto al contempo sociale e liberale, che punta sull’autonomia e sui talenti di ogni persona, un progetto né di sinistra né di destra, ma che bensì esprime profondi valori universali. » [+]

La RTS accende i riflettori sul reddito di base

Al telegiornale di martedì 15 dicembre

Abbiamo avuto il privilegio di un ottimo servizio sul reddito di base durante l’edizione delle 19:30, con tanto di spiegazioni, videografica e testimonianze. Festeggiamo e porgiamo un caloroso ringraziamento a Magali Rochat e Darius Rochebin (in francese):

Teniamo tuttavia a precisare che, contrariamente a quanto detto nel servizio, il reddito di base incondizionato non sostituirà completamente l'indennità di disoccupazione.

Al telegiornale di venerdì 18 dicembre, 12:45

Martina Chyba, capo della rubrica società-cultura della RTS e convinta sostenitrice del reddito di base, ne discute con Elisabeth Eckert, capo della rubrica economica del Matin Dimanche (in francese).

Se n’è andato il nostro amico Laurent Rebeaud

Termine:

È con immensa tristezza che vi informiamo del decesso di Laurent Rebeaud, vittima di un incidente nella notte tra il 10 e l’11 dicembre 2015. Laurent era attivo da un anno come membro del nostro gruppo di coordinamento per l’iniziativa federale. Il suo impegno era spiccato recentemente nel presentare al Comune di Losanna una mozione per la creazione di un progetto pilota di reddito di base.

Laurent Rebeaud durante una seduta di coordinamento della campagna svizzera a favore del RBI
Laurent Rebeaud durante una seduta di coordinamento della campagna svizzera a favore del RBI [+]

Condividi contenuti
randomness